UTENTI COLLEGATI

Contatore siti

venerdì 20 marzo 2015

IN SCADENZA : Trasporto pubblico - Agevolazioni tariffarie

Trasporto pubblico - Agevolazioni tariffarie

agevolazioni tariffarie trasportoRoma, 18 marzo - Le nuove agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico per gli abbonamenti annuali partiranno dal mese di aprile. Sono previsti sconti del 30% per tutti i cittadini di Roma e del Lazio con un ISEE inferiore a 23mila euro, e un ulteriore sconto del 20% per chi si trova in condizione di maggiore difficoltà.
A decorrere da oggi 18 marzo 2015 gli utenti interessati possono accedere al sistema informatico per la compilazione della richiesta di agevolazione collegandosi a:

Faq agevolazioni tariffarie    N. Verde 800 001133

Sconti ulteriori sono previsti per chi ha più difficoltà socio-economiche. I portatori di handicap gravi, gli orfani, i nuclei familiari numerosi o monoparentali, mutilati e invalidi di guerra possono ottenere un’ulteriore sconto del 20%, per un totale del 50% dalla tariffa intera.
La validità dei titoli di viaggio agevolati rilasciati nella scorsa annualità (o campagna) in scadenza nei mesi di febbraio e marzo 2015 è estesa automaticamente fino al 31 marzo 2015

NUOVO MODELLO ISEE- CAMBIATA LA NORMATIVA DAL 1° GENNAIO 2015

Agevolazioni ISEE 2015

ISEE 2015Roma, 19 marzo - Si comunica che è entrato in vigore il 1° gennaio 2015 il nuovo Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.), come stabilito dal D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159 e dal Decreto Ministeriale 7 novembre 2014.
La documentazione richiesta è oggi più complessa poichè sono più lunghi i tempi della nuova procedura per ottenere l'ISEE. Si rammenta che il termine previsto dalla deliberazione del Consiglio Comunale n. 74/2010 per la presentazione dell'ISEE 2015 è fissato per il 30 settembre 2015 ed è tassativoSi consiglia pertanto di attivarsi per tempo.
  
Le attestazioni I.S.E.E. rilasciate secondo la precedente normativa rimarranno valide ai fini delle agevolazioni o riduzioni già concesse, ma non potranno essere più utilizzate per la richiesta di nuove prestazioni sociali agevolate.

TRASPORTO SCOLASTICO ISCRIZIONI 2015/2016

Trasporto scolastico: iscrizioni anno scolastico 2015/2016

Roma, 19 marzo - Il Municipio Roma XV rende noto ai cittadini interessati che dal 19 marzo al 30 aprile 2015 sono aperte le iscrizioni per usufruire del servizio di trasporto scolastico per gli alunni della scuola dell'infanzia e dell'obbligo per l'anno scolastico 2015/2016.


Le richieste possono essere presentate presso l'Ufficio Trasporto Scolastico in Via Flaminia 872 osservando i seguenti orari di ricevimento, secondo le modalità indicate nell'avviso allegato:
martedì mercoledì e giovedì dalle ore 8,30 alle ore 12,30
martedì ed il giovedì anche il pomeriggio dalle ore 14,00 alle ore 16,30

IMPORTANTE: A CHI NON PRESENTA IL MOD. ISEE 2015 VERRA' APPLICATA LA TARIFFA PIU' ALTA, CIOE' 50 EURO!







giovedì 19 marzo 2015

MOD. ISEE - NOVITA' PER CONIUGI SEPARATI O DIVORZIATI

AVVISO IMPORTANTE
INFORMIAMO CHE PER LE AGEVOLAZIONI RIGUARDANTI I MINORI,
NON E' NECESSARIA LA DSU O I REDDITI DEL EX CONIUGE.!!

SONO INVECE OBBLIGATI A PRESENTARE LA DSU DELL'ALTRO GENITORE
SOLO I GENITORI CHE NON SONO CONIUGATI  E CHE HANNO RESIDENZE DIVERSE,

MOD, 730/ 2015 - PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE

PER INFO TEL. 063047133   -    patronato-caf@libero.it



PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE

Come tutti gli anni è tempo di cominciare a raccogliere i documenti da presentare insieme alla dichiarazione dei redditi.
Ecco la lista per godere di tutte le agevolazioni:

PRESSO I NOSTRI UFFICI E' POSSIBILE PRESENTARE
LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015 MOD. 730 - UNICO

  • FOTOCOPIA DOCUMENTO IDENTITA' DELLE PERSONE CHE DICHIARANO ATTENZIONE >>> ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO!!
  • DICHIARAZIONE DEI REDDITI copia dell'ultima dichiarazione dei redditi (730 o Unico) presentata
  • CODICE FISCALE del coniuge e dei familiari A CARICO (nel caso in cui l'anno scorso la dichiarazione sia stata presentata tramite i nostri uffici, è necessario solo in caso di nuovi familiari a carico)
  • VISURA CATASTALE degli immobili (terreni e fabbricati) o, in alternativa, atto d'acquisto nonché copia delle ricevute dell’Imu pagata nel 2014(tali documenti non servono nel caso tali dati siano già in nostro possesso)
  • CUD (CERTIFICAZIONE DEL REDDITO) ATTENZIONE >>>
    se pensionati potete farlo direttamente qui da noi 
    modello/i di certificazione del reddito di lavoro dipendente, di collaborazione o di pensione (CUD 2014) relativo all'anno 2014

  • CERTIFICAZIONI DI ALTRI REDDITI, quali: 
    • redditi di lavoro autonomo (prestazioni occasionali) relative al 2014
    • dividendi azionari (se partecipazioni di natura qualificata o se distribuiti da società residenti in paesi a fiscalità privilegiata non negoziati in mercati regolamentati)
    • somme percepite dall'INPS a titolo di disoccupazione, mobilità, cassa integrazione, malattia, maternità
    • somme percepite dall'INAIL a titolo di indennità temporanea
    • assegno di mantenimento a seguito di separazione legale o divorzio dei coniugi
    • altri redditi quali quelli derivanti da diritti d’autore, vendita di terreni a seguito di lottizzazione, cessione di immobili acquistati da non più di cinque anni, compensi percepiti per attività sportive dilettantistiche (se superiori a € 7.500,00)

  • IMMOBILI, VARIAZIONI PROPRIETÀ in caso di variazioni nella situazione degli immobili, intervenute nel 2014 o nel 2014, produrre copia dell'ATTO NOTARILE o della DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

  • IMMOBILI, LOCAZIONE nel caso d'immobili per i quali si riscuote un affitto fornire, per ciascun immobile, l'importo totale del canone riscosso nell'anno 2014Nel caso d'immobili concessi in locazione in regime convenzionale del canone, è necessaria copia del contratto (se i relativi dati non sono già in nostro possesso).

  • ACCONTI IRPEF / CEDOLARE versati a Giugno e Novembre nel caso in cui l'anno scorso si sia compilato il modello UNICO/2013 o nel caso in cui, in corso d'anno, sia stato necessario procedere al pagamento direttamente, in banca o posta, fornire copia dei versamenti effettuati

  • SPESE DETRAIBILI/DEDUCIBILI
    sostenute nel 2013 
    presentare le ricevute di pagamento relative a (l’elenco è in ordine alfabetico): 
    • AFFITTO copia del contratto di locazione per il godimento della detrazione nelle seguenti fattispecie:-inquilini con contratto "libero"copia del contratto di locazione al fine del godimento della detrazione-inquilini con contratto convenzionale copia del contratto di locazione al fine del godimento della detrazione-detrazione per canone spettante ai giovani copia del contratto di locazione-detrazione per trasferimento residenza certificato di residenza storico qualora si richieda la detrazione per effettuato trasferimento residenza nei tre anni 

    • ALTRI ONERI DETRAIBILI/DEDUCIBILIspese veterinarie,- contributi riscatto laurea per persone a carico,- spese per servizi di interpretariato di soggetti riconosciuti sordomuti,- erogazioni a favore di partiti politici, di società ed associazioni sportive dilettantistiche,- contributi a favore di società di mutuo soccorso, di associazioni di promozione socialeonlusistituzioni religiose, ecc.- contributi bonifica- spese sostenute dai genitori adottivi per le pratiche di adozione di minore straniero

    • ASILI bollettini di pagamento 2014 relativi alle rette per gli asili nido (max 632,00 € per ogni figlio fino ai 3 anni d’età)

    • ASSEGNI PERIODICI CONIUGE copia sentenza o dichiarazione personale attestante assegni periodici corrisposti al coniuge in conseguenza di separazione, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio, dichiarazione attestante le somme corrisposte nell’anno, codice fiscale del soggetto destinatario degli assegni

    • ASSICURAZIONI vitainfortuni procurare dichiarazione dell’assicurazione attestante somma detraibile (per le assicurazioni infortuni e vita sono necessarie le dichiarazioni che specifichino la quota detraibile o la condizione di detraibilità) e R.C. auto (per questa procurare le quietanze pagate nel 2014 - vedi "contributi previdenziali").

    • ASSISTENZA A PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI spese per un importo non superiore a 2.100,00 € sostenute per gli addetti all’assistenza personale (badanti) nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana: lo stato di non autosufficienza può anche risultare da un certificato medico.

    • ATTIVITÀ SPORTIVE quietanze delle spese sostenute per ciascun figlio di età compresa fra 5 e 18 anni, per un importo non superiore a 210,00 € ciascuno, per iscrizione annuale e abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine e strutture sportive.

    • CANI DA GUIDA PER NON VEDENTI documenti attestanti la spesa sostenuta

    • CASA, CREDITO D'IMPOSTA PER VENDITA E RIACQUISTO copia dei rogiti di vendita e di "riacquisto" di prima abitazione con richiesta benefici prima casa

    • COLF E ADDETTI ALL’ASSISTENZA ricevute versamento contributi previdenziali per addetti ai servizi domestici e familiari (colf, badanti, ecc.). Attenzione: qualora si tratti di assistenza a persona non autosufficiente è possibile detrarre anche le spese sostenute per retribuzioni nel limite di 2.100,00 € (vedi “assistenza a persone non autosufficienti”)

    • CONTRIBUTI ED EROGAZIONI PER ISTITUZIONI RELIGIOSE copia dei bollettini di versamento o dei bonifici bancari e/o postali

    • CONTRIBUTI PREVIDENZA INTEGRATIVA contributi e premi per forme pensionistiche complementari e individuali (c.d. previdenza integrativa) copia del contratto e dichiarazione dei versamenti effettuati rilasciata dalla banca/assicurazione

    • CONTRIBUTI PREVIDENZIALI ricevute di versamento per contributi previdenziali (ad esempio contributi riscatto laurea, ricongiunzione o contributi "fondo casalinghe", quota S.S.N. pagata con R.C. auto)

    • EROGAZIONI LIBERALI erogazioni a favore di ONG, di ONLUS, di ENTI UNIVERSITARI E DI RICERCA PUBBLICA

    • FUNERARIE spese funerarie sostenute a seguito della morte di familiari
      (max 1.549,00 €)

    • HANDICAP spese sostenute per mezzi necessari per l'accompagnamento, la deambulazione, la locomozione, il sollevamento, e quelle per sussidi tecnici informatici, relative a portatori di handicapnonché per l'acquisto di motoveicoli ed autoveicoli adattati (anche non adattati se per il trasporto di non vedenti, sordomuti, soggetti riconosciuti portatori di handicap cui sia stata riconosciuta indennità d’accompagnamento e invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione) in relazione agli stessi soggetti; in tali casi è necessario un documento comprovante il riconoscimento dello stato di invalidità o di portatore di handicap

    • IMMOBILI RISTRUTTURATI, ACQUISTO copia del rogito da cui risulti che l'immobile acquistato dall'impresa ha subito un intervento di restauro o di risanamento conservativo

    • INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE fatture attestanti i compensi pagati a intermediari immobiliari per l’acquisto dell’abitazione principale, per un importo non superiore a 1.000,00 €.

    • MEDICHE E DI ASSISTENZA SPECIFICA (RICOVERO)ricevute spese mediche, dichiarazione attestante spese relative a ricoveri in istituti (questa fattispecie riguarda i soggetti che siano stati riconosciuti invalidi o portatori di handicap - in tal caso fornire anche copia di tale riconoscimento), spese per assistenza infermieristica e riabilitativa, ecc

    • MEDICHE ricevute relative alle spese mediche sostenute, come ad esempio spese dentistiche, oculistiche, chirurgiche, di analisi, di ricovero, per protesi, ecc. (In merito alla detrazione di scontrini farmaceutici si specifica che si detraggono le spese certificate da “scontrino parlante”, recante cioè la natura e la qualità dei farmaci venduti: in mancanza è necessario che lo scontrino sia accompagnato da dichiarazione di contenuto analoga parte del farmacista) ved. come presentare gli scontrini al caf

    • MUTUI IPOTECARI PER ABITAZIONE PRINCIPALE- atto di compravendita e atto di mutuo relativi all’abitazione principale (nel caso in cui non sia già stato fornito negli anni precedenti)- dichiarazione della banca o quietanze attestanti interessi passivi pagati relativi a mutui ipotecari per l'acquisto dell'abitazione o, se stipulato a decorrere dal 1998, per la sua costruzione (si ricorda la possibilità di detrarre le spese notarili sostenute la redazione del contratto di mutuo). L’importo massimo detraibile è di 4.000,00 €. Se l’atto è stato stipulato nel 2013 è possibile detrarre anche la spesa notarile per la redazione del contratto di mutuo.

    • RISPARMIO ENERGETICO (DETRAZIONE 55%/65%)Detrazione del 55% o 65% per le spese sostenute per una serie di interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici esistenti. La spesa sostenuta, il cui tetto massimo è variabile a seconda del tipo d’intervento, dal 2011 è detraibile obbligatoriamente in 10 quote annuali di pari importo. Le tipologie di intervento sono:- riqualificazione energetica di edifici esistenti- interventi sull’involucro di edifici esistenti- installazione di pannelli solari- sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.Per detrarre queste spese sono necessarie le copie delle fatture e dei relativi bonifici effettuati nel 2013, copia dell’asseverazione effettuata da un tecnico abilitato, copia dell’attestato di certificazione energetica o di qualificazione energetica, ricevuta dell’invio della documentazione richiesta all’ENEA.

    • RISTRUTTURAZIONI IMMOBILI spese per "ristrutturazioni" d'immobili. Sono necessari:-la domanda presentata al Centro di Servizio, se l’intervento è avvenuto prima dal 14 maggio 2011,-tutte le ricevute relative alle spese sostenute nonché-il documento attestante i pagamenti tramite bonifico bancario. Nel caso di spese per ristrutturazioni condominiali è sufficiente la dichiarazione dell'amministratore. Attenzione: rientrano in queste spese quelle relative all'acquisto di un BOX di nuova costruzione che sia pertinenza di abitazione , quelle relative all’acquisto di una caldaia, alle spese per la sicurezza dell’edificio quali porte blindate, cancelletti e antifurto, le spese di messa a norma degli impianti

    • SCUOLA, UNIVERSITÀ ricevute comprovanti spese per corsi d'istruzione secondaria, tasse universitarie o per corsi di specializzazione universitaria

    • STUDENTI UNIVERSITARI FUORI SEDE Spese relative a contratto di locazione di immobile destinato ad abitazione di studente universitario a condizione che l’università sia ubicata ad almeno 100 chilometri dal comune di residenza dello studente e in una provincia diversa. La detrazione spetta su un importo massimo di 2.633,00 €. La detrazione spetta anche per i canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione stipulati con enti di diritto allo studio, università, ecc.

lunedì 16 marzo 2015

BONUS INFANZIA = BONUS BEBE'

Bonus Infanzia.
Conosciuto anche come Bonus Bebè, si tratta della misura prevista dalla legge 92 del 28 giugno 2012, che introduce in via sperimentale per il triennio 2013-2015, la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità e in alternativa al congedo parentale, un contributo sotto forma di voucher dell’importo di 600 euro mensili, da utilizzare per il pagamento di servizi per l’infanzia – asili pubblici o privati accreditati – o di baby sitting, per un massimo di sei mesi.
Prima di vedere nel dettaglio le istruzioni per inoltrare la richiesta, facciamo un ripasso su chi può beneficiare di questa misura.

A chi spetta il Bonus Infanzia?

  • alle lavoratrici dipendenti (sia del settore pubblico che del settore privato);
  • alle lavoratrici iscritte alla gestione separata (comprese le libere professioniste non iscritte ad altra forma previdenziale obbligatoria).
Per entrambe le categorie è necessario che le lavoratrici si trovino negli 11 mesi successivi alla conclusione del periodo di congedo obbligatorio di maternità.
Possono presentare domanda anche le lavoratrici che hanno già usufruito in parte del congedo parentale, ma in questo caso il contributo potrà essere richiesto per un periodo pari ai mesi di congedo parentale non ancora usufruiti.
Nel caso di più figli, le lavoratrici possono inoltrare la domanda per ogni figlio e  in caso di part-time, si potrà comunque usufruire del contributo, ma in misura riproporzionata all’entità della prestazione lavorativa.

Come si presenta la domanda?

La richiesta del Bonus Infanzia può avvenire, entro il 31 dicembre 2015, solo attraverso il servizio online appositamente messo a disposizione sul sito www.inps.it, direttamente dai genitori o rivolgendosi a un servizio di patronato, come ad esempio i CAF presenti sul territorio.
Dal sito dell’INPS è necessario cliccare sul link Servizi Online presente sulla Home Page, attraverso cui si può accedere solo se in possesso del PIN dispositivo rilasciato dall’Istituto di Previdenza Sociale.
Una volta entrati all’interno della pagina Servizi Online, dovrete via via cliccare seguendo questo percorso:
Servizi per il cittadino > Autenticazione con PIN > Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito > Bonus Infanzia: domanda per il contributo asilo e voucher baby sitting> Acquisizione Bonus Infanzia
bonus-bebe-istruzioni
Quest’ultima voce vi guiderà attraverso una serie di maschere che dovrete compilare con:
  • dati anagrafici di chi inoltra la domanda;
  • domicilio;
  • recapiti per eventuali comunicazioni;
  • dati domanda: specificando il tipo di richiesta (contributo asilo o voucher baby sitting), iltipo di evento (parto o affido o adozione) e i mesi di beneficio richiesti (numero di mesi per i quali si vuole usufruire del bonus);
  • dati sui minori oggetto della domanda;
  • dati sulla struttura prescelta (solo nel caso si tratti di una richiesta di “contributo asilo”);
  • dichiarazioni: qui è necessario autocertificare alcune condizioni che possono avere effetto sull’effettivo riconoscimento del bonus (tipologia di lavoratrice – dipendente pubblica/privata, iscritta alla gestione separata – se ha già usufruito o richiesto periodi di congedo parentale; se ha presentato dichiarazione ISEE valida);
  • dati altro genitore, se non si è tutori unici del minore;
  • lista congedi madre/padre già usufruiti o richiesti.
È possibile spostarsi da una pagina all’altra attraverso i tasti “avanti” e “indietro”, inoltre la compilazione della domanda verrà semplificata attraverso il reperimento autonomo da parte del servizio dei dati già presenti negli archivi informatici dell’INPS.

Il richiedente potrà inserire i dati anche in
 tempi diversi – mantenendoli o modificandoli – e di renderli ufficiali solo a conclusione della compilazione.
Una volta conclusa e inviata la domanda, è possibile stamparne la ricevuta di presentazione e un riepilogo dettagliato delle informazioni inserite.
Il sito dell’INPS ha messo a disposizione delle istruzioni che vi aiuteranno nella compilazione, che potrete trovare a questo link.
Fonti: INPS

giovedì 12 marzo 2015

Valore Vacanza: on line il bando di concorso 2015

Valore Vacanza: on line il bando di concorso 2015


Pubblicato il bando Valore Vacanza per la stagione estiva 2015.
Il bando mette a concorso oltre 32 mila soggiorni, tra vacanze a tema in Italia e soggiorni studio all’estero.
 Il concorso è rivolto ai figli di:

  • iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali 
  • pensionati della Gestione dipendenti pubblici 
  • iscritti alla Gestione fondo Ipost 
  • assistiti Ipa 

 La domanda di partecipazione al concorso si presenta esclusivamente in via telematica, a partire dalle ore 12 del 12 marzo fino alle ore 12 del 10 aprile 2015. Ogni dettaglio sul concorso è racchiuso nel bando.

Data pubblicazione: 05/03/2015


File Scaricabile
Bando_Valore_Vacanza2015.pdf


Fonte INPS

HOME CARE - Contributi assistenza domiciliare

Avviso Pubblico Home Care Premium 2014

Home Care PremiumRoma, 17 febbraio - Avviso Pubblico Home Care Premium 2014

1 marzo 2015 – 30 novembre 2015.Contributi finalizzati all’assistenza domiciliare per i dipendenti e pensionati pubblici, per i loro coniugi conviventi e per i loro familiari di primo grado, non autosufficienti.
La domanda va presentata entro le ore 12.00 del giorno 31 marzo 2015.

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a:
Sportello Sociale di Informazione - Home Care Premium gestito dalla cooperativa sociale Apriti Sesamo in convenzione con Municipio Roma XV.
Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 15.30
c/o Servizio Sociale: Via Cassia, 472Tel. 06/3315147 – Cell. 366/4653219 – e-mail: hcp.roma15@apritisesamo.org
 

  
Il progetto prevede l’erogazione:
- di un contributo economico mensile erogato dall’INPS, in favore del beneficiario, per i costi sostenuti per il rapporto di lavoro con l’assistente familiare,
- di prestazioni integrative, a titolo esemplificativo interventi svolti da operatori socio sanitari e educatori, centri diurni, sollievo domiciliare, trasporto, consegna pasti, ausili e domotica, assistenza specialistica in favore di alunni con disabilità.
L’importo del contributo mensile e le prestazioni erogate dipenderanno dalla valutazione del grado di non autosufficienza e dal valore dell’ISEE.

Requisiti di accesso
- residenza dei fruitori delle prestazioni nel Municipio Roma 15,
- iscrizione in banca dati INPS
- possesso del codice “PIN on line” INPS

Documentazione necessaria
- per i maggiorenni: è necessario l'ISEE ordinario o ISEE Sociosanitario con indicazione di nucleo ristretto (qualora si opti per tale scelta): il valore ISEE da utilizzare è quello riportato in attestazione nella tabella "Prestazioni socio sanitarie (escluse le residenziali) per persone maggiorenni e corsi di dottorato" per il beneficiario della prestazione
- per i minorenni: è necessario ISEE minorenni (il valore ISEE da utilizzare è quello riportato in attestazione nella tabella "Prestazioni agevolate rivolte a minorenni o a famiglie con minorenni" per il beneficiario della prestazione
Al momento della presentazione della domanda, occorre essere provvisti di Dichiarazione Unica Sostitutiva per consentire l’acquisizione dell’ISEE.

Come si presenta la domanda
- per via telematica sul sito dell’INPS,
- se non si è in possesso del PIN on line, con delega, presso lo Sportello Sociale di Informazione e Consulenza, Home Care Premium. 

Sportello per combattere il vizio del gioco "SOS AZZARDO"

Municipio XI. Contro i vizi del gioco parte “SOS Azzardo”

SOS Azzardo
Roma, 3 marzo – Uno sportello per combattere il vizio del gioco: si chiama "SOS Azzardo" il nuovo servizio, totalmente gratuito, pensato per aiutare le vittime di ludopatia. Realizzato dal Municipio XI e dal Gruppo Magliana '80, in collaborazione con il Servizio per le Dipendenze patologiche (SerD), il progetto è rivolto a tutte le persone che soffrono di patologie legate al gioco d'azzardo e a tutti i potenziali giocatori, con particolare attenzione agli adolescenti, alle donne e agli anziani. Offre programmi di accoglienza, orientamento e supporto legale, sociale e psicologico in collaborazione con medici, psicologi educatori e avvocati, insieme per un servizio pubblico e gratuito.

Come ha spiegato Maurizio Veloccia, presidente del Municipio XI,"le problematiche relative alla dipendenza da gioco d'azzardo sono in costante crescita e rappresentano un vero e proprio allarme sociale, con un giro d'affari di circa 80 miliardi di euro annui”.

Su Roma e provincia i numeri sono allarmanti. “Sono attive circa 50mila slot e 718 sale da gioco – aggiunge Veloccia -. Questi dati ci hanno portato a riflettere sulla crescente gravità del problema e sulla necessità di offrire il giusto supporto a chi sta vivendo un momento di forte difficoltà”.

L’indirizzo di “SOS Azzardo” è via della Magliana 160, presso la sede della Cooperativa Magliana '80: rimarrà aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16.

3 MAR 2015 - LG

Scuola dell’Infanzia, ANNO 2015-2016 - ultima settimana per le iscrizioni a

Scuola dell’Infanzia, ultima settimana per le iscrizioni

Scuola dell'Infanzia
Roma, 12 marzo – Ultima settimana per le iscrizioni alla scuola dell’Infanzia: fino al prossimo 16 marzo i genitori dei bambini dai 3 ai 6 anni potranno accedere al bando pubblicato per l’anno scolastico 2015/2016. Le iscrizioni si svolgono in modalità online.

Per l’inoltro della domanda è necessario che almeno uno dei genitori effettui la procedura di identificazione su questo portale (www.comune.roma.it) cliccando suIdentificazione al portale nella sezione “Servizi on line” posizionata in alto a sinistra dell’home page istituzionale. E’ possibile consultare nella stessa sezione la paginaInformazioni preliminari che contiene una guida all’identificazione.

“Forti della positiva esperienza dello scorso anno, - ha dichiarato l’assessore alla Scuola di Roma Capitale, Paolo Masini - anche per il 2015/2016 abbiamo confermato e anzi migliorato la piattaforma digitale per l’iscrizione dei nostri bambini alle scuole dell’infanzia capitoline. Un sistema snello e veloce che, oltre a venire incontro alle esigenze dei cittadini, contribuisce a ridurre i tempi della macchina burocratica, garantendo trasparenza. Si potranno ricevere informazioni telefonando al contact center 060606. Nel contesto di una scuola che vuole stare al passo con i tempi e con i cambiamenti della società, non potevamo non pensare anche ai tanti stranieri che vivono nella nostra città e per questo è stato previsto un supporto in lingua sul sito di Roma Capitale. La procedura di iscrizione on line - conclude Masini - rappresenta un importante contributo nell’ottica di una scuola nuova, innovativa e moderna, così come ci ha esortato a garantire ai nostri ragazzi anche il presidente Mattarella nel suo discorso di insediamento”.

“È consigliato procedere per tempo: l’identificazione – spiegano in una nota l’Assessorato alla Scuola e il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale - si conclude con la mail di notifica “Conferma di identificazione”, in genere, entro 7 giorni dall’invio della corretta documentazione. Si fa presente, inoltre, che le domande di iscrizione arrivate per prime non hanno diritto di precedenza nella formulazione della graduatoria di accesso al servizio. I genitori che hanno già effettuato in passato l'identificazione al Portale potranno accedere direttamente alla compilazione della domanda, effettuando l’accesso all’area riservata del Portale Istituzionale con codice fiscale e password”.

3 FEB 2015 - RED
AGG 11 MAR

ORARI

ORARI

Video Gallery

Loading...